Leggo, scrivo, conto, osservo e scopro

1A, 1B, 1C

Il percorso svolto in ambito linguistico-espressivo viene mostrato da un video. Il metodo fono-sillabico parte dalla conoscenza delle vocali e passa poi alla presentazione delle consonanti e delle relative sillabe, ogni lettera è introdotta da un racconto o da un’esperienza diretta per salvaguardare il nesso tra il simbolo e ciò a cui si riferisce.

Nelle classi sono stati esposti gli elaborati grafico-pratici realizzati dai bambini. Lo scopo è stato quello di sviluppare la manualità fine attraverso semplici strumenti come forbici e colla e di conoscere più approfonditamente i colori.

Attraverso cartelloni e quaderni si è mostrata la strada proposta ai bambini per l’acquisizione del concetto di numero e la stimolazione del processo logico. Ogni occasione è preziosa per l’apprendimento della matematica e lo sviluppo del pensiero razionale.

 Foto e Video

Una fiaba in musica

1A, 1B, 1C

Le classi prime della Scuola Primaria, in collaborazione con l’Accademia Ambrosiana, hanno animato e sonorizzato il racconto “Masha e l’Orso”, la fiaba originale dell’autore russo Alexander Nikolayevich Afanasyev.

L’attività ha visto l’ascolto e la partecipazione attiva da parte dei bambini alla narrazione della fiaba ed è stata occasione per loro di conoscere alcuni strumenti musicali all’opera.

 Foto e Video

We speak English

5A, 5B, 5C e 1A, 1B, 1C

Our english video offered an insight into the English work in our school: dialogues, tongue twisters, dances and songs allow our students to communicate in a comprehensible way using already known words and expressions.
You also had the possibility to have a look at the precious time spent by our first graders with the mothertongue teacher.

Video

Architetti all’opera: dalla osservazione alla costruzione

2A e 2B

E’ possibile scoprire la geometria osservando la propria classe?

La mostra ha proposto un percorso in ambito geometrico che, partendo da concetti topologici di base, si è inoltrato nella scoperta della geometria spaziale. Questo percorso ha introdotto i bambini allo studio della geometria piana come proiezione di forme volumetriche sul piano. Il lavoro è stato documentato da un video con immagini e interviste ai bambini e dall’esposizione di modellini di ambienti scolastici

Mostra (PDF)  – Foto e Video

Osservando l’albero… quante scoperte!

2A e 2B Arte

Da che cosa possiamo riconoscere un albero? Quali sono le caratteristiche che ci permettono di dargli un nome? Qual è la sua forma?

Con queste domande è iniziato il lavoro di arte alla scoperta dell’albero: partendo dall’osservazione e dalla copia dal vero degli alberi in giardino, ci siamo addentrati nella conoscenza di alcuni particolari quali la sua “pelle”, la corteccia (attraverso la tecnica del frottage e la sperimentazione pittorica) e le foglie (attraverso la realizzazione di uno stampo, occasione per scoprire oltre alla forma anche la “nascita” dei colori).  Attraverso una esperienza tattile, come lo srotolare un pezzetto di corda, ciascuno ha visto crescere radici e rami. Ogni bambino ha dato il nome al suo albero.

Un tuffo nel passato: primi segni

3A e 3B

Le classi terze hanno presentato una mostra relativa all’uscita didattica ai Camuni con foto, video e cartelloni esplicativi, esponendo il percorso di arte in nesso con il lavoro di storia.

Dal segno al disegno passando per la linea, la forma e l’impronta si arriva all’imitazione dei graffiti rupestri attraverso l’incisione di una tavola di gesso.

Il tuffo nel passato è stato facilitato da alcuni laboratori: la macina del grano, l’utilizzo di colori naturali, il frottage delle incisioni e la sperimentazione del trapano a volano.

Foto e Video

Corpi in linea

3A e 3B

Durante le lezioni di Educazione Fisica ci siamo avvicinati all’Acrosport, disciplina che prevede la realizzazione di posizioni in equilibrio eseguite con il corpo a piccoli e grandi gruppi. Attraverso l’osservazione delle montagne della Val Camonica i bambini individuano e riconoscono le linee che le costituiscono e le riproducono attraverso il loro corpo.

Foto 

Un mare da scoprire

4A e 4B

In occasione dell’Open Day, una classe quarta è diventata un grande acquario nel quale erano presenti alcuni abitanti del mare osservati, studiati e classificati nel percorso di scienze. Inoltre, sono state esposte copie di quadri d’autore riguardanti il paesaggio marino, eseguite dagli alunni.

Osservare, ordinare, classificare, individuare somiglianze e differenze sono azioni fondamentali per lo sviluppo dell’aerea logica nel percorso della scuola primaria.

Foto e Video

Davide e Golia: una fionda e tanto coraggio

5A, 5B, 5C

Le classi quinte hanno proposto una rappresentazione teatrale, esito della lettura del Testo Biblico del profeta Samuele. Il lavoro sul testo, ricco di domande e spunti letterari, descrittivi e artistici, è stato documentato da foto, video, testi e disegni, realizzati nelle ore di italiano e arte.

Mostra (PDF) – Foto e Video

Osservare è un po’ come cercare: guardando Davide i nostri occhi e le nostre mani «parlano»

5B e 5C

Per favorire l’immedesimazione con la figura del Re Davide, abbiamo osservato le opere di tre grandi autori: Michelangelo, Bernini e Caravaggio. L’attenzione si è concentrata sulla rappresentazione degli occhi e delle mani.  Abbiamo osservato gli occhi di Davide e i nostri. Fondamentale è stato l’esercizio dei disegni «ciechi»: la mano segue solo quello che l’occhio sta effettivamente guardando. Abbiamo eseguito la copia dal vero degli occhi di un compagno; abbiamo utilizzato lo stesso metodo per osservare e disegnare le nostre mani. Come conclusione siamo tornati ad osservare Davide copiando le mani eseguite dai tre grandi maestri.

Video

Il nostro EXPO: esposizione universale delle classi 5°

5A, 5B, 5C

Siamo stati a Expo 2015!

Siamo partiti dalla storia di Expo e dall’osservazione dell’ architettura di alcuni padiglioni, abbiamo poi scelto di soffermarci, durante la visita, in particolare sull’Albero della Vita e sul Padiglione Zero. Abbiamo ripreso in classe alcuni degli elementi geometrici e architettonici. La mostra ha voluto mettere in evidenza  le scoperte fatte dai bambini durante l’uscita didattica e la loro rielaborazione personale attraverso testi, ricerche e progetti grafici legati al tema di Expo.

Foto e Video