Presentazioni Scuole – Sabato 7 ottobre

Sabato 7 ottobre presso l’Aula Magna della Fondazione Grossman è proseguito il ciclo degli incontri di Presentazione delle Scuole della Fondazione.
Protagoniste di questo secondo appuntamento la Scuola Secondaria di I grado con la Presentazione del Preside Lorenzo Bergamaschi e dei Licei Classico e Scientifico con la Preside Giulia Regoliosi e lo stesso Lorenzo Bergamaschi.
In entrambe gli incontri i Presidi, supportati da alcuni insegnanti per ciascuna Scuola, hanno presentato al pubblico le peculiarità dei percorsi educativi e le caratteristiche principali dei diversi livelli di scuola.
La Secondaria di I grado, attraverso la valorizzazione di alcune discipline quali Inglese, Italiano, Matematica e Storia e il valore dei laboratori artistici e creativi, vuole proporsi come scuola del metodo e dell’orientamento inteso come conoscenza consapevole di se stessi, in una parola: autocoscienza. I percorsi delle diverse discipline sono intesi come strade per la crescita del singolo dentro la verifica di una proposta culturale ed educativa.
In linea con questo e quindi in ottica di un percorso verticale che pone Secondaria di Primo e Secondo Grado in stretta relazione e continuità, i Licei si sono presentati come realtà in cui tutte le materie concorrono all’incontro con la cultura occidentale, sia nei suoi aspetti storici e letterari, sia in quello scientifico, nel tentativo di aiutare gli studenti a sviluppare e percepire la connaturata esigenza della ragione e dell’agire ragionevole propria di ogni uomo, fino ad arrivare a una esigenza di analisi e riflessione in funzione di un giudizio critico che renda gli alunni autentici protagonisti del mondo di oggi.

A conclusione della presentazione delle diverse scuole, è ancora più chiaro in noi il valore del fatto di essere Fondazione, in cui tutti i docenti operano nella condivisione del progetto educativo e didattico dettato dalla passione indomabile verso la ragione dell’uomo, ciascuno secondo la categorialità e l’età degli alunni.

 

Ricordiamo a tutti le prossime date degli Open Day, occasione per conoscere le nostre Scuole “all’opera”:

  • sabato 11 novembre: Open Day Licei Classico e Scientifico
  • Sabato 18 novembre: Open Day Scuole dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado

 

Clicca qui per scaricare il volantino dell’Open Day

Vai alla Gallery per scoprire le immagini.

Presentazioni Scuole – Sabato 30 settembre

Si sono tenuti sabato 30 settembre i primi due incontri di Presentazione delle Scuole della Fondazione Grossman.
Presso l’Aula Magna della scuola la Direttrice della Scuola Primaria Lucia Vanni e la Direttrice della Scuola dell’Infanzia bilingue Paola Pizzochero hanno accolto i presenti e raccontato insieme ad alcune maestre le proposte didattiche dei due percorsi scolastici.
L’utilità dell’incontro è stata proprio quella di poter affrontare in un dialogo aperto e interessante con le famiglie presenti alcuni temi centrali per la scelta della scuola sia dal punto di vista educativo che dei servizi offerti.

Vi aspettiamo questo sabato 7 ottobre per i prossimi due incontri:

ore 9.30 – 11.00 – Presentazione Scuola Secondaria di I grado San Tommaso Moro
ore 11.00 – 12.00 – Presentazione Licei Classico e Scientifico Alexis Carrel

 

Vai alla Gallery per scoprire le immagini.

Primaria – “La Bellezza salverà il mondo”

Alla fine del mese di settembre abbiamo organizzato una giornata di convivenza per tutti i bambini della Scuola Primaria, per accogliere i nuovi alunni delle tre classi prime.
Per affrontare il percorso di quest’anno abbiamo scelto una frase dello scrittore Fedor Dostoevskij “La Bellezza salverà il mondo” e ci siamo recati al teatro Rosetum da Padre Marco ad assistere allo spettacolo “Il Presepe…. che meraviglia!”: vogliamo aiutare i bambini a riconoscere che c’è nella realtà una bellezza che è fatta da qualcun Altro che si è reso presente nella storia e continua a rendersi presente tutti i giorni.
Abbiamo poi pranzato e cantato insieme; i bambini di prima hanno ricevuto in regalo una stellina come simbolo della bellezza del Creato.
A scuola, nel pomeriggio, i bambini di quinta hanno coinvolto i “primini” in un’appassionante staffetta nel giardino della Fondazione.

 

Vai alla Gallery per scoprire le immagini.

Santa Messa di inizio anno

Si è tenuta sabato 23 settembre la Messa di inizio anno scolastico delle Scuole della Fondazione Grossman.
Di seguito l’augurio del Responsabile del coordinamento didattico, prof. Rosario Mazzeo.

Ringrazio Don Carlo e Padre Angelo, e ciascuno di voi qui presente.
La Messa di inizio anno è un momento molto importante per cominciare in maniera non automatica, per prendere coscienza che la scuola, effettivamente, la fa ognuno di noi.
Esistono i muri ed esiste l’edificio, ma la scuola come comunità di persone che si mettono in ricerca usando la loro ragione, persone che vogliono leggere tutti i segni e che pongono dei segni, questo ambiente, questa comunità, la facciamo insieme.
Ma insieme come? Giocando tutto noi stessi nei rapporti, nello studio, nelle lezioni.
Innanzitutto con la ragione ma anche con tutta la capacità di affezione che abbiamo.
E questo può accadere solo se mettiamo in gioco la nostra libertà.
Auguro a ciascuno di voi che quest’anno sia un cammino veramente in cui la comunione, che abbiamo vissuto in questo gesto, possa diventare qualcosa che ci sfida continuamente a cercare il bene comune, il bene comune dei compagni, della classe, della scuola, delle nostre famiglie e della società.
La scuola è una compagnia guidata perché ognuno di noi possa realizzarsi veramente e gustare la vita.
Siamo al mondo per essere felici!
Il Signore ci ha fatti per questo e da soli, come diceva don Carlo nell’omelia, non è possibile!

Liceo Scientifico – Uscita didattica a Berlino

– DIARIO DI BORDO PART.2 – Uscita didattica delle classi quinte Scientifico 

L’uscita didattica a Berlino si è conclusa con un approfondimento storico sulla Germania nel secondo conflitto bellico mondiale e durante la guerra fredda.
Le testimonianze dirette tanto commoventi quanto drammatiche all’interno della maggiore prigione della Stasi di guide che subirono l’arresto e gli interrogatori da parte della famigerata polizia segreta della ex Germania Est, hanno aperto gli occhi ed il cuore degli studenti su ciò cui può portare un regime totalitario che al centro non metta il bene comune ma l’affermazione di una finta uguaglianza che cerca di annullare l’io. Eppure, come testimoniato dalle guide, c’è un punto infuocato in ciascuno che, sebbene sopito, non si spegne, e si chiama cuore.
Quale ultimo passaggio dell’uscita, abbiamo visitato il museo ebraico ed il centro studi promosso dal Nazismo per propagandare il proprio pensiero e pianificare le strategie belliche.
Fare memoria è infatti possibile a patto di non dimenticare né negare le brutture che il genere umano è stato in grado di compiere: solo dalla conoscenza dell’umano e l’esercizio della sua libertà può nascere una nuova coscienza civile.
Prof.ssa Antonia Chiesa
Prof. Davide Navarria
Prof. Lorenzo Bergamaschi

 

 

 

– DIARIO DI BORDO PART.1 – Uscita didattica delle classi quinte Scientifico 

In questo inizio anno, le classi quinte del Liceo Scientifico della Fondazione Grossman stanno vivendo l’esperienza del viaggio di istruzione a Berlino.
La meta è stata scelta per il suo alto valore storico, artistico ed economico, e per il ruolo di potenza rivestito dalla Germania nonostante l’esito del secondo conflitto bellico per il paese. Memoria ed identità sono la chiave di lettura per leggere la città e la sua evoluzione contemporanea.
Il primo giorno abbiamo potuto visitare la porta di Brandeburgo, il memoriale dell’olocausto e la Filarmonica di Berlino.
In ogni angolo è evidente il contrasto tra la Berlino moderna e il retaggio nonché ricordo della divisione che la città ha sofferto dal 1945 fino alla caduta del muro di Berlino nel 1989.
La seconda giornata ha preso il via con la visita al Reichstag, attuale sede del Parlamento da quando Berlino è tornata a essere la capitale della Germania riunificata. In seguito, per capire lo sviluppo economico del paese, abbiamo visitato uno spazio di coworking per la creazione di imprese start-up.
Per concludere la panoramica sul ruolo culturale di Berlino, nel pomeriggio assisteremo ad un concerto presso la Filarmonica.

Non mancheremo di darvi aggiornamenti sulla continuazione del nostro lavoro!

Prof.ssa Chiesa
Prof. Navarria
Prof. Bergamaschi

 

“Ricomincia la scuola, perché?”

“Vieni, entra …! Il tempo, lo spazio, il lavoro, in questa scuola, sono «parola» che indica la strada, segno del vero (cioè di quello che ti corrisponde), volto di adulti senza le maschere della menzogna sul senso del vivere, dello studiare, del giocare e di ogni altra cosa che ti piaccia”.

Condividiamo la lettera inviata nel primo giorno di scuola dal Responsabile del coordinamento didattico Rosario Mazzeo.
Buon anno scolastico a tutti!

 

Visualizza la lettera

 

Secondaria I grado – Viaggio studio in Inghilterra 2017

– DIARIO DI BORDO

 

Bury St. Edmunds, si è concluso il soggiorno studio
Sabato 22 luglio ha avuto fine il nostro bellissimo soggiorno studio, con la consegna dei certificati e l’entusiasmo dei nostri 32 ragazzi che hanno vissuto un’esperienza realmente inglese, anche grazie all’accoglienza delle famiglie ospitanti che hanno accolto i nostri ragazzi come se fossero parte integrato delle loro stesse famiglie. Ad esempio, a riprova di questa accoglienza ricevuta, Riccardo e Giovanni portano a casa anche il segno concreto del loro soggiorno, ossia un album di fotografie che testimonia i vari momenti della vita in casa, dalle gite domenicali ai pasti … in English ovviamente.
Il livello dei corsi è stato modulato da A2 a B2/C1, con professionalità impeccabile da parte dei docenti.
Insomma, una esperienza che rimarrà quale piccolo ma significativo patrimonio nella mente di tutti i nostri alunni, pronti a ritornare il prossimo anno nella amata Bury!

A tutti coloro che ci hanno seguito buone vacanze e… passo e chiudo.

Prof. Lorenzo Bergamaschi

Vai alla Gallery per scoprire le immagini.

 

 

Bury St. Edmunds, days 8-10
La seconda settimana è arrivata già a metà e i ragazzi iniziano a vedere io traguardo del certificato che attesterà il lavoro serio, a tratti duro, ma certamente appagante di queste due settimane trascorse nella nostra casa Bury.
Le lezioni proseguono, tra visite in lingua (ad esempio ieri a Ely con il tour in lingua inglese della Cromwell’s House) e soprattutto nuove scoperte, lessicali, idiomatiche e legate a nuovi argomenti grammaticali.
Un ragazzo di seconda mi ha rivelato: “Prof. lo sa che in inglese esiste il terzo periodo ipotetico? E l’ho capito subito! Tim (l’insegnante del corso) è davvero coinvolgente!”
Ecco, questa è la esemplificazione che intendiamo proporre ai nostri ragazzi: una scoperta che ogni giorno allarghi la loro ragione ad accogliere la lingua e la cultura inglese.

Keep following us on our website and Facebook!

Prof. Lorenzo Bergamaschi

 

Bury St. Edmunds, days 4-7
Il nostro soggiorno ha visto concludersi la prima settimana.
I ragazzi, impegnati nel loro studio mattutino (e alcuni giorni anche pomeridiano) hanno effettuato il test di fine settimana e ora saranno riassegnati alle nuove classi per la seconda parte del corso. Nel frattempo, nel weekend ne abbiamo approfittato per una bellissima gita a Norwich, dove anche con dei quiz cui trovare risposta, i ragazzi hanno visitato prima il Castello e poi la Cattedrale. La domenica invece per la maggior parte dei ragazzi ha significato passare la giornata con le host families: Londra, barbecue, Cambridge. Chi è rimasto in paese, ha visto in anteprima (e rigorosamente in lingua) Despicable Me 3.
Insomma, tutto procede per il meglio e senza nemmeno pioggia di fatto! Siamo pronti per vivere al meglio la nostra seconda settimana.

Continuate a seguirci!

Prof. Lorenzo Bergamaschi

 

Bury St. Edmunds, days 1-3
Anche quest’anno, un grande numero di ragazzi della Scuola Secondaria di I grado della Fondazione Grossman ha aderito al soggiorno studio a Bury St. Edmunds.
Al solito, l’accoglienza da parte della scuola e delle famiglie è stata eccezionale. Tutti i ragazzi si sono sentiti subito comfortable e a casa, anche con apprezzabili miglioramenti nella qualità del cibo!!!
I nostri ragazzi sono stati divisi su tre livelli, e con soddisfazione molto di loro sono in classi di livello B2 e C1, ossia i livelli di First e Advanced. Questo conferma il lavoro che nella Secondaria di I grado da anni stiamo facendo sulla lingua.
Le lezioni danno numerosi spunti di crescita e miglioramento, soprattutto per quanto riguarda il lessico e la grammatica (ad esempio, future perfect continuous!!!).
Ci congediamo con alcune foto dalla visita al museo di aeronautica della base di Duxford, dove soprattutto i ragazzi di terza hanno potuto di fatto ripercorrere sul campo quanto studiato sui libri nel programma di storia.

Continuate a seguirci, noi daremo altre notizie da oltremanica.

Prof. Lorenzo Bergamaschi

 

 

 

Festa di fine anno 2017 – Licei Classico e Scientifico

Sabato 17 giugno siamo stati testimoni di un bellissimo momento di festa finale con alunni, professori e genitori dei nostri Licei Classico e Scientifico.
Il momento iniziale è stato la Santa Messa presso la Chiesa del Murialdo con il nostro carissimo amico Don Carlo Romagnoni che sempre ci accompagna come un padre.
La cena per tutti è stata allestita nel giardino della Fondazione con uno spazio speciale riservato ai ragazzi delle classi quinte e ai loro genitori.
A seguire è cominciata la festa con la musica dei ragazzi della band “PAJOLA&Co”. Sul palco insieme agli strepitosi presentatori “Igi&Capets” si sono esibite ballerine e avvicendati personaggi rilevanti che hanno lasciato un segno in questo anno scolastico.
Special Guest della serata è stato il professor Strippoli – ricercatore del Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale dell’Università di Bologna –  che i ragazzi dei Licei hanno incontrato nel su laboratorio dove studia con il suo gruppo di ricerca la Trisomia 21 (Sindrome di Down).
La sua ricerca è volta a identificare una cura per la disabilità intellettiva associata a tale sindrome, che rappresenta anche la più frequente anomalia genetica nell’uomo. Per questo, durante la serata, sono stati raccolti a titolo di donazione circa 2.000 euro!
La serata è proseguita con alcuni filmati relativi alle uscite didattiche dell’anno appena trascorso e con la premiazione dei Tornei sportivi della scuola che si sono svolti lo scorso 8 giugno.
Ai maturandi è stato dedicato un saluto con un filmato riassuntivo dei momenti salienti del loro percorso nei nostri Licei.

Vogliamo ringraziare tutte le persone che hanno collaborato alla realizzazione di questa bella serata, i ragazzi del COFFA (Comitato Organizzazione Festa Fine Anno) e tutti coloro che hanno partecipato.

Auguriamo un grande in bocca al lupo ai ragazzi delle classi quinte per gli esami di maturità e per tutti l’augurio di buone vacanze!

 

Clicca qui per vedere le immagini e i video preparati dai ragazzi

 

 

 

 

 

 

Infanzia – Una giornata in fattoria

Tutti i bambini della Scuola dell’Infanzia della Fondazione Grossman si sono recati in uscita presso la fattoria didattica “Le Cave del Ceppo” trascorrendo una bellissima giornata all’aperto, visitando gli animali della fattoria e attraversando il fiume Adda con il battello.
I bambini hanno potuto dar da mangiare agli asinelli e provato a mungere le caprette e durante il giro sul battello hanno conosciuto i nomi di alcuni animali selvatici che abitano in quella zona riconoscendoli al loro passaggio.

 

Vai alla Gallery per scoprire le immagini.

Primaria – Mostra finale classi quinte

“Nacque il tuo volto da ciò che fissavi” Karol Wojtyla

Le classi quinte della Scuola Primaria della Fondazione Grossman hanno concluso l’anno scolastico mostrando il percorso di osservazione e descrizione della figura umana svolto in classe nelle ore di arte e italiano.

L’Aula Magna è diventata una vera e propria galleria d’arte dove i ragazzi hanno presentato alle loro famiglie il frutto del loro lavoro. La scoperta più grande è stata verificare come l’imparare ad osservare porti ad imparare a disegnare.
L’osservazione è dunque, come ci insegna Leonardo da Vinci, un metodo di conoscenza!

 

Vai alla Gallery per scoprire le immagini e il video.