Ottimi risultati alle Prove Invalsi della Scuola Secondaria di primo grado

L’Istituto Nazionale per la Valutazione ha comunicato gli esiti delle prove Invalsi relative alle classi terze della Scuola Secondaria di primo grado.
Gli ottimi risultati ottenuti sono solo da sprone a fare sempre meglio ma testimoniano la bontà del lavoro svolto in tutti questi anni.

Visualizza i risultati

 

Scuola Secondaria – Torneo Pallavolo classi terze

Martedì 19 dicembre 2017 si è svolta la sfida finale di pallavolo per le classi terze della Scuola Secondaria di Primo Grado. Queste avevano in precedenza disputato un’eliminatoria interna che ha visto vincitrici le classi 3A e 3D, chiamate a fronteggiarsi per la finale. La proposta, seppur breve e semplice, è stata una occasione ricca di spunti didattici ed educativi. Sia la preparazione che la disputa del torneo costituiscono un aspetto fondamentale della proposta della scuola inserita nel piano formativo e didattico.

Tutti gli alunni hanno partecipato secondo le proprie capacità e attitudini, anche la formazione delle squadre, interne alle singole classi, sono state gestite in autonomia dagli alunni, due capitani per classe che, consultandosi, hanno proposto una squadra con le riserve. Anche gli alunni che non erano titolari hanno partecipato come guarda-linee e addetti a segnalare le invasioni.

Le due squadre che hanno disputato la finale erano molto equilibrate sia come capacità personali che a livello tattico, il primo set vinto dalla 3D, il secondo vinto dalla 3A e l’ultimo vinto, di misura, dalla 3D. L’aspetto agonistico è stato affrontato tenendo conto di tutte le dinamiche che una competizione prevede: rispetto delle regole, ruolo indiscusso dell’arbitro, correttezza con gli avversari. Tutte le squadre hanno giocato con tenacia e determinazione, dando prova di saper mettere in campo risorse inaspettate, il livello, seppur amatoriale, è stato alto e attesta la positività di questa iniziativa.

Prof.ssa Brunella Ardigò

Presepe Vivente 2017

Sabato 16 dicembre si è svolto il Presepe Vivente delle scuole dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado della Fondazione Grossman.
Il gesto è iniziato nel cortile della scuola ed è proseguito percorrendo le vie del nostro quartiere facendo tappa alla Chiesa di San Leonardo Murialdo e terminando presso il Campo Colombo.
Bambini e ragazzi, insegnanti e genitori, nonni e passanti hanno condiviso questo momento, carico di bellezza, che ci ha aiutato a fare memoria e ci ha nuovamente sorpresi anche quest’anno di quell’Evento accaduto nella storia: Dio fattosi uomo.
La scena finale della rappresentazione ha voluto ricreare l’opera l’”Adorazione dei Pastori” del Perugino come frutto del lavoro svolto dai bambini nel periodo di Avvento.

Ringraziamo tutti i nostri alunni, docenti, famiglie e tutte le persone che hanno deciso di condividere questa occasione insieme a noi aiutandoci nella sua costruzione per vivere insieme il Santo Natale.

 

Vai alla Gallery per scoprire le immagini

 

Open Day 18 novembre – Mostra “L’espressione di ciò…”

L’espressione di ciò che esiste è un compito infinito

Scuola Secondaria di I grado

Alunni di tutte le classi

 

La mostra sviluppa il tema dell’osservazione e della descrizione della realtà attraverso le diverse tecniche di rappresentazione che i ragazzi affrontano nel corso del triennio: disegno, pittura e scultura.

La copia dal vero è una disciplina che educa all’osservazione come mezzo per conoscere e guardare la realtà con “occhi sempre nuovi”, una continua scoperta che tra il soggetto e il dato reale esiste un rapporto inesauribile.

Clicca per scoprire il video dei ragazzi al lavoro nel Laboratorio di Arte

 

Secondaria I grado – Professori… fuori dal comune!

Nella giornata di lunedì 21 novembre la classe 1D della Scuola Secondaria di I grado ha iniziato ad affrontare la parafrasi del testo epico.

La modalità di lavoro è stata decisamente originale, perché i professori sono stati i ragazzi di 2B che, dividendo la classe a gruppi, hanno spiegato ai “primini” i passi di lavoro appresi nello scorso anno. Non solo, ma per le loro lezioni hanno utilizzato un gioco inventato in occasione dell’Open Day appena svolto lo scorso sabato 18 novembre.
È stata un’occasione preziosa per tutti, grandi e piccoli.
La prima ha avvicinato un argomento nuovo favorita dalla presenza di eccellenti “tutor”, mentre i ragazzi di seconda hanno avuto l’occasione di dare ragione delle proprie conoscenze ed indicazioni di lavoro.
Infine, questa lezione è stata preziosa anche per l’insegnante, che ha avuto occasione ancora una volta di riconoscere quanto gli studenti siano in grado di stupire e di stupirsi per le scoperte che compiono, passo dopo passo.

 

Vai alla Gallery per vedere le foto e scoprire questa lezione raccontata da una ragazza

 

Open Day 18 novembre – Mostra “Migrare necesse est”

Migrare necesse est

Scuola Secondaria di I grado

Classe: 3D

 

I flussi migratori interni al nostro Paese hanno contribuito a trasformare il volto delle nostre città e la vita degli italiani.
La mostra preparata per l’Open Day di sabato 18 novembre ha avuto lo scopo di documentare alcuni di questi cambiamenti che sono andati ad incidere sugli stili di vita della gente e hanno introdotto problematiche relative all’integrazione.
In particolare la mostra, attraverso un percorso storico-sociale, ha preso in considerazione i mutamenti urbanistici dei primi anni del XX secolo, il periodo tra le due guerre e il fenomeno del boom economico.
Il lavoro presentato desidera essere  un contributo per guardare in modo più consapevole e simpatetico le nuove forme di migrazione e le problematiche legate all’integrazione.

Clicca per scoprire i pannelli

 

Backstage Open Day 18 novembre

Ecco un breve video del backstage di preparazione di questo Open Day delle Scuole dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado, appena concluso.
Ringraziamo tutti coloro che lo hanno realizzato e tutte le famiglie che hanno partecipato!!!

 

 

 

Compiti Amici all’Open Day

Durante l’Open Day di sabato 18 novembre Compiti Amici sarà presente nell’Aula Magna della Fondazione Grossman con due appuntamenti aperti al pubblico: alle ore 12.00 e alle ore 15.00.

Il progetto “Compiti Amici: aiuto allo studio per alunni con DSA” sarà presentato da alcuni dei tutor che durante l’anno accompagnano i ragazzi in un percorso mirato all’affronto dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

Per qualsiasi informazione è possibile visitare il sito o contattare la responsabile del progetto prof.ssa Maria Rosa Bianchi all’indirizzo email mariarosa.bianchi@fondazionegrossman.org o la coordinatrice didattica prof.ssa Maria Chiara Uboldi all’indirizzo email compiti.amici@fondazionegrossman.org

Secondaria I grado – “Una giornata di scuola… ideale”

La Scuola Secondaria di Primo grado della Fondazione Grossman vede protagonisti ragazzi che iniziano ad esprimere l’esigenza di appropriarsi, in modo personale, della realtà: le diverse discipline sono la strada perché questo avvenga.
Sua caratteristica essenziale è l’insegnamento di un metodo, da intendersi come passi e ragioni per un apprendimento consapevole e critico.
Aree di lavoro fondamentali sono: Italiano, Matematica, Inglese e Storia; gli altri ambiti trovano il loro pieno valore come strettamente legati a questi in un insegnamento che vuole essere multidisciplinare.

In attesa dell’Open Day di questo sabato 18 novembre abbiamo il piacere di presentarvi attraverso un video, un breve ma significativo spaccato di ciò che i nostri ragazzi vivono quotidianamente nel loro percorso didattico ed educativo alla Scuola Secondaria di I grado San Tommaso Moro.

Vi aspettiamo sabato per vedere questo lavoro con i vostri occhi!

 

Vai alla Gallery per scoprire il video

 

Secondaria I grado – Imparare osservando

Il 29 settembre le classi prime della Scuola Secondaria di I grado della Fondazione Grossman si sono recate al Parco del Ticino per fare scuola, utilizzando una modalità diversa dalla quotidianità, ma esemplificativa a capire e imparare un metodo attraverso losservazione.

LUscita Didattica è stata preceduta da un lavoro in classe e fuori dalledificio scolastico, in compresenza docenti di Ed. Fisica e Geografia, che ha posto le premesse a ciò che abbiamo approfondito nellattività di orienteering.
La richiesta non era semplicemente guardare, ma osservare, cioè riconoscere e dare il giusto valore agli indizi, imparando ad utilizzare strumenti idonei per questo lavoro, come: piantine, cartine, bussola.
Un altro contenuto proposto è stato il rafting. Questa attività prevede lutilizzo di un gommone inaffondabile con il quale discendere un fiume aiutandosi con la pagaia.
La proposta ha una valenza educativa e di metodo, perché fornisce lesemplificazione e dà corpo e significato al lavoro comune. Infatti un gruppo corposo di alunni utilizza insieme il gommone e pagaiando segue chi è davanti e da il ritmo dellattività.
La dinamica è identica allo studio a scuola: un lavoro comune seguendo qualcuno che indica, propone una strada, un percorso, dove emerge la convenienza del seguire per raggiungere lo scopo.
Tutti i ragazzi si sono impegnati seriamente con la proposta, hanno fatto proprie le richieste ed i passi del lavoro, anche le domande, le osservazioni ed i commenti di ciascuno sono stati occasione per approfondire e affrontare con maggior consapevolezza ciò che è stato loro proposto.

 

Vai alla Gallery per scoprire le immagini.