Primaria – Premiazione UEFA Grossman League

Durante gli ultimi giorni di scuola si sono tenute le finali femminile e maschile della prima edizione del torneo UEFA Grossman League.
Dopo mesi di sfide avvincenti e tifo da parte di tutta la Scuola Primaria, il primo posto è stato vinto dalle ragazze della squadra “Goleador” e dai fortissimi ragazzi della squadra “Bomber Crew”.
Come ultima sfida sono scese in campo perfino le maestre, battendo incredibilmente la squadra avversaria.
Ringraziando tutti i partecipanti e i tifosi diamo appuntamento alla prossima edizione!

Vai alla Gallery per scoprire le immagini

 

 

 

Secondaria I grado – Le attività svolte in Educazione Fisica

Nell’arco dell’anno scolastico appena trascorso i ragazzi della Scuola Secondaria di 1°Grado hanno affrontato, in Educazione Fisica, molteplici attività: beach-volley, nuoto, judo, pallavolo, tag-rugby, staffetta.

Anche se molti di loro, nel tempo libero, praticano sport individuali e di squadra, l’attività motoria scolastica, nell’età dello sviluppo, è fondamentale perché ha quale finalità la crescita della persona nella sua unità e unicità.

La proposta della disciplina all’Interno della Fondazione Grossman ha essenzialmente uno scopo educativo. Infatti l’acquisizione di gesti tecnici e l’incremento delle capacità motorie è finalizzata alla conoscenza e consapevolezza di sé, dei limiti e dei punti di forza di ciascuno.

I docenti di Educazione Fisica

 

Vai alla Gallery per scoprire le immagini

 

 

 

Licei Classico e Scientifico – Incontri di Orientamento per la scelta universitaria

Il percorso di Orientamento universitario, iniziato lo scorso 3 febbraio con l’incontro con il prof. Vittadini, che ha risposto alle domande sui criteri per la scelta universitaria, è proseguito con tre momenti tenuti da professionisti del mondo del lavoro e docenti universitari.

Tale percorso, rivolto agli studenti di quarta e quinta Liceo Classico e Scientifico della Fondazione Grossman, ha avuto come scopo quello di mostrare come una specifica disciplina o professione si fa carico di comprendere e affrontare la realtà.
Questo progetto sperimentale non sostituisce la libera iniziativa di informazione e conoscenza universitaria da parte degli studenti; abbiamo però la certezza che incontri che nascano da specifiche esigenze didattiche possano aiutare a cogliere il nesso tra mondo della scuola, mondo del lavoro e università.

 

Il dott. Alessandro Provera, avvocato e assegnista di ricerca di Diritto penale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, ha mostrato come esista un fortissimo legame tra diritto e letteratura, perché entrambi hanno a che fare con l’uomo e la sua esigenza di giustizia, e quindi un’esperienza letteraria, in particolare per il nostro relatore quella di Dostoevskij, può arricchire il legislatore della conoscenza di che cosa sia l’umano.

 

Valeria Songa, medico di Anestesia e Rianimazione presso la Terapia Intensiva Neuroscienze della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, ha cominciato il suo intervento rispondendo a una serie di domande raccolte in classe.
Grazie alla descrizione dettagliata della Facoltà di Medicina, la dott.ssa Songa ci ha permesso di comprendere in maniera chiara il percorso di studio universitario e di specializzazione, fino ad arrivare agli sbocchi e alle differenti possibilità che una Laurea in Medicina offre al giorno d’oggi.
A partire dalla sua esperienza ha raccontato come durante il suo percorso abbia approfondito e scoperto aspetti sempre differenti della sua professione di medico, fino ad arrivare a collaborare da tre anni come volontaria della Fondazione Francesca Rava al soccorso sanitario ai migranti sulle navi della Marina Militare.

 

L’ultimo appuntamento si è tenuto con Andrea Rocci, Professore Ordinario e Direttore dell’Istituto di Argomentazione, Linguistica e Semiotica all’Università della Svizzera Italiana di Lugano e Direttore del Master in Comunicazione finanziaria delle Facoltà di Economia e Scienze della Comunicazione della stessa Università.
Questo incontro è nato da alcuni docenti che desideravano far incontrare ai propri alunni uno dei loro maestri.
Il prof. Rocci ha offerto degli strumenti per poter comprendere quando un messaggio favorisce l’adesione ragionevole, come nel caso del II canto dell’Inferno di Dante, o quando invece è manipolatorio, come nel caso del discorso di Mussolini sull’introduzione delle leggi razziali in Italia.

 

Vai alla Gallery per visualizzare le immagini

Festa di fine anno – Infanzia, Primaria, Secondaria 1°grado

Sabato 28 maggio si è tenuta la festa di fine anno scolastico delle Scuole dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di 1°grado!

Clicca qui per vedere le immagini

Clicca qui per scoprire il programma